Più in forma, più in fretta

Consigli di fitness per risparmiare tempo e fatica in palestra. Se seguite una qualsiasi routine di allenamento, complimenti: siete già molto avanti rispetto alla maggior pare dei vostri coetanei. Fare esercizi tre volte alla settimana, per esempio, è un’ottima abitudine, ma a volte il tempo che diligentemente dedichiamo a questa attività, vorremmo tanto impiegarlo in qualcosa di diverso. Per fortuna gli esperti di fitness ci spiegano come trascorrere meno tempo con il training ottenendo gli stessi – se non migliori – risultati nella forma fisica. Coinvolgere più muscoli insieme La nostra muscolatura è suddivisa in gruppi: stimolare molteplici gruppi allo stesso tempo ci permetterà di concentrarci su vari esercizi in uno, e di conseguenza terminare il training più in fretta. Per esempio possiamo fare varie serie di squat per le gambe, gli addominali e i glutei, e al contempo integrare qualche flessione per le braccia, il petto e i tricipiti, zona particolarmente «tosta» da tonificare. Almeno una volta alla settimana, dunque, lasciamo perdere gli attrezzi da palestra e concentriamoci solo su un «accessorio»: il nostro corpo. Regolare l’intensità Invece di riprendere fiato tra una serie di esercizi e l’altra, diminuiamo l’intensità delle ripetute e completiamo tre serie senza prendere pause. Semplicemente passiamo ad un peso più leggero all’inizio della seconda serie e ancora più leggero per la terza. In questo modo il risultato della routine, a livello muscolare, equivale a quello che otteniamo solitamente con tre serie uguali e le pause tar l’una e l’altra. Stretching Questa è l’ultima fase, una seduta di «allungamento» essenziale per i nostri muscoli, da non saltare mai, neppure quando siamo in ritardo. Eppure lo stretching è la prima cosa che viene sacrificata quando ci alleniamo e abbiamo poco tempo. Un errore che, a lungo andare, può costarci caro in termini di flessibilità e di benessere generale dei muscoli. Se il tempo stringe e non possiamo trattenerci in palestra un minuto di più, facciamo stretching a casa, prima della doccia o prima di uscire. Tempo di recupero attivo Sfruttiamo al massimo i momenti in cui dobbiamo riprendere fiato tra un esercizio e l’altro. Uno dei consigli più comuni è: lasciate stare lo! Piuttosto, impieghiamo questo periodo di tempo per respirare a pieni polmoni e flettere i muscoli con un po’ di stretching prima di passare all’attrezzo seguente, oppure impieghiamo questi preziosissimi minuti in modo diverso, per esempio con qualche seduta di HIIT, il training ad intervalli e ad alta intensità, perfetto per chi ha poco tempo e vuole smaltire la stessa quantità di calorie.

Ricevi le nostre Newsletter per rimanere aggiornato
Precedente Problemi al Touch ID dopo l'aggiornamento ad iOS 8.3? Successivo Ronaldo si veste da barbone e sorprende un bambino